mercoledì , 18 ottobre 2017

“Cantate Inni con Arte”: il gran finale del Festival tra note e fede, passione e gioia

Grande successo di pubblico, tanta emozione, ma soprattutto musica e fede nella finale di “Cantate Inni con Arte”. Si è concluso, ieri, con uno spettacolo alla parrocchia di San Giovanni Battista de La Salle, il Festival romano di musica liturgica organizzato dall’emittente radiofonica Radiopiù. 8 i cori finalisti che si sono esibiti. Insieme a loro anche quello di San Luca, che ha vinto la sfida su Facebook con il brano inedito Ashré, e due soliste di San Giovanni Battista de La Salle. Hanno cantato, “con arte”, uno per volta. Poi, il gran finale. Tutti i cori hanno intonato insieme il ritornello del Canto del mare di monsignor Frisina: “Cantiamo al Signore stupenda è la sua vittoria. Signore è il suo nome. Alleluja”.

Cantate Inni con Arte. “Una grande ricchezza nel cuore di chi lo fa”

A vincere la competizione canora per la sezione “editi” il coro  San Leone I  al Prenestino con Saldo è il mio cuoreA trionfare invece per la sezione inediti il coro della Parrocchia San Gabriele dell’Addolorata a Don Bosco con il brano Entri il Re della gloria.

Ma hanno comunque vinto tutti. Parola di monsignor Marco Frisina, direttore del coro della diocesi di Roma, nei panni ieri di presidente della giuria. “C’è una gioia, una luce, una bellezza che esce fuori dai vostri sguardi mentre cantate. Voi non vi accorgete, ma il cuore traspare. Cantare la Parola di Dio – ha sottolineato Frisina – lascia nel cuore di chi lo fa, una grande ricchezza”. Questo, ha aggiunto, significa molto per la Diocesi di Roma. Significa avere un coro che anima. È bello confrontarsi, sfidare le proprie possibilità. Fa crescere. Da qui l’augurio di una nuova edizione del Festival, quest’anno al suo esordio.

Presente ieri anche monsignor Paolo Lojudice. “Un’esperienza come questa è bellissima” ha affermato il vescovo ausiliare della diocesi di Roma per il settore Sud. “La musica è un linguaggio universale. La musica è un tutt’uno con la fede. E far lavorare un coro è costruire una comunità”.

Gli organizzatori: Passione e gioia, un successo nelle parrocchie

E grande soddisfazione anche da parte degli organizzatori del Festival “Cantate Inni con Arte”. “Siamo contenti che la manifestazione abbia avuto tanto successo nelle parrocchie” ha dichiarato Lisa Manfrè, responsabile della comunicazione di Radiopiù. Hanno infatti partecipato 30 cori. Più di 5000, invece, le persone che hanno votato online. “Questi dati ci incoraggiano a metterci da subito al lavoro per la prossima edizione, che probabilmente coinvolgerà tutti i cori parrocchiali d’Italia. Come radio a servizio della Diocesi di Roma ci stiamo impegnando per offrire uno spazio sempre maggiore alla musica liturgica partendo proprio dalle realtà corali presenti nelle diverse parrocchie”.

“È stato un momento di confronto e di comunione, contraddistinto dalla passione e dalla gioia. Un momento che conferma la vitalità della liturgia e le sue potenzialità”, aggiunge Don Francesco Indelicato, direttore di Radiopiù. “Personalmente sono poi contento di aver visto l’ottimo lavoro di squadra dello staff di Radiopiù”.

L’appuntamento per i cori parrocchiali è per il prossimo anno. Non resta dunque che rimanere sintonizzati!

 

Check Also

Don Maurizio Pallù libero, presto il suo ritorno in Italia dalla Nigeria

Don Maurizio Pallù libero Rapito alcuni giorni fa in Nigeria, è stato liberato ieri sera …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X