Cantate Inni con Arte, 20 i cori in gara

Sono 20 i cori in concorso per Cantate Inni con Arte, il Festival di musica liturgica dedicato ai cori parrocchiali della diocesi di Roma e delle diocesi suburbicarie organizzato da Radiopiu.

Per la categoria “editi” sono in gara la Corale San Filippo Neri con Io sarò con te, il coro della parrocchia San Leone I, vincitore della scorsa edizione, con Al Signore canterò e la Corale S.Fedele Harmonia della parrocchia San Fedele da Sigmaringa con Cerco il volto tuo Signore. E ancora tra i concorrenti il coro della parrocchia San Camillo De Lellis con Dove la Carità è vera, quello di San Cleto con Panis angelicus e il Gaudete Chorus della Chiesa delle SS. Stimmate di S. Francesco con Madre Fiducia Nostra. In concorso anche il coro della parrocchia San Lorenzo Martire in Zagarolo con il brano Jesus Christ you are my life.

La categoria “inediti”

A questi si aggiungono i 13 cori concorrenti per la categoria “inediti”. Quelli cioè che hanno scelto di partecipare a Cantate Inni con Arte con un brano da loro composto. Si tratta del Piccolo coro delle Dolci Note della Parrocchia San Barnaba Apostolo con Magnificat e del Coro delle 10 e non solo di Santa Bernadette Soubirous con E venne il giorno. Ci riprovano poi quest’anno il coro di San Luca Evangelista (il più votato on line nella scorsa edizione) con Io sono la Via e quello di San Gabriele dell’Addolorata (coro vincitore per la sezione “inediti” nell’edizione del 2017) con Gloria a Dio nell’Alto dei Cieli.

In gara anche il coro di San Giovanni Battista de La Salle con Quando il Cielo contemplo e la Luna e il coro Decima Quinta della parrocchia di San Gaspare del Bufalo con Gerusalemme. Partecipano poi all’edizione 2018 del Festival il Coro Polifonico “Giuliano Berti”di SS. Redentore in Val Melaina con Gaudeamus omnes in Domino e quello di SS. Trinità a Villa Chigi con Uscì il seminatore. 

Ci sono inoltre il Coro della Chiesa Rettoria di San Stanislao con il brano Victor sub Gladio e il coro della parrocchia di San Giovanni XXIII con Geremia 15. In concorso, ancora, 2 cori provenienti da Ostia: quello della parrocchia Regina Pacis con il brano Ave Maria e quello di Santa Monica con Cantate Domino.

E per concludere, tra gli iscritti all’edizione del 2018 di Cantate Inni con Arte anche un coro itinerante dal quartiere Corviale, che si esibisce solitamente durante i matrimoni, le celebrazioni funebri e negli ospedali, con il brano inedito Che posso darti Signore. 

Si entra nel vivo della gara: il voto on line e quello della giuria

Le targhe premio dell’edizione 2018

Archiviata la fase delle iscrizioni, lo scorso 25 aprile, si entra adesso nel vivo della gara. A partire dal prossimo 6 maggio, infatti, sarà possibile, sul nostro sito, all’interno della categoria Festival Cori Roma, ascoltare ognuno dei brani in gara e votare quello preferito.

Saranno dunque gli utenti del web a decidere a quale coro, a prescindere che il loro brano sia edito o inedito, dovrà essere consegnata la targa premio “Coro più votato on line”Non solo. Contestualmente, fino al 13 maggio, ci sarà una votazione da parte di una giuria di esperti presieduta da Monsignor Marco Frisina, direttore del coro della Diocesi di Roma.

Spetterà, dunque, a loro la scelta di quali tra i cori dovranno esibirsi in finale, la sera del 20 maggio, alla parrocchia di San Giovanni Battista de La Salle. I finalisti saranno 10 (5 per la categoria “editi” e 5 per la categoria “inediti”) e li potremo conoscere il prossimo 14 maggio.