Benedizione bambinelli, Cor: il 16 dicembre “Tutta la gioia in una culla”

0

Benedizione bambinelli: appuntamento in Piazza San Pietro

Anche quest’anno gli oratori romani si daranno appuntamento in piazza San Pietro per la benedizione dei Bambinelli“Tutta la gioia in culla”. Questo il tema del 2018 della tradizionale iniziativa in programma il prossimo 16 dicembre.

I ragazzi saranno accompagnati dal monsignor Gianrico Ruzza, ausiliare per il settore Centro e segretario generale del Vicariato. Dopo l’accoglienza alle ore 8.30, ci sarà, alle ore 10, la celebrazione eucaristica alle ore 10 presieduta dal cardinale Angelo Comastri. A san pietro 300x199 - Benedizione bambinelli, Cor: il 16 dicembre "Tutta la gioia in una culla"seguire, l’animazione in piazza. Tappa conclusiva, alle 12, la recita dell’Angelus con Papa Francesco.

Per ulteriori informazioni è iscrizioni è possibile consultare il sito www.centrooratoriromani.org o contattare il Centro Oratori Romani telefonando allo 06/69886406 o inviando una e-mail a [email protected]

La tradizione da Paolo VI

Fu Papa Paolo VI, durante l’Angelus del 21 dicembre del 1969, a impartire per la prima volta, la benedizione ai bambinelli e ai presepi: “In questi umili segni così familiari e così sublimi, vi è già un preludio della vita nuova, un preludio così elementare, che anche i bambini lo capiscono: ciò che vale è la bontà, è la semplicità, è l’apprezzamento di ogni cosa come dono che viene da Dio, e che a Dio possiamo offrire. È il sentirci liberi dai pesi della vita complicata e mondana, il sentirci innocenti, il sentirci tutti amici e fratelli”“Ci si riscalda al presepio, – precisò il Pontefice – come ad un focolare di amore buono e puro, e ci si sente un po’ illuminati su tutti i problemi di questa nostra misteriosa avventura, che è la nostra vita nel tempo, sulla terra”.

Da allora, anche i suoi successori hanno portato avanti la tradizione in occasione della terza domenica di Avvento. “Quando pregherete a casa, davanti al presepe con i vostri familiari, lasciatevi attirare dalla tenerezza di Gesù Bambino, nato povero e fragile in mezzo a noi, per darci il suo amore”, aveva sottolineato Papa Francesco, rivolgendosi ai bambini, lo scorso anno. “Questo è il vero Natale”.