Avvento. Ritiro con l’Ufficio Liturgico della Diocesi di Roma

0
228

Ritiro di Avvento dell’Ufficio Liturgico della Diocesi di Roma

La lettura dei primi sei versetti del capitolo 12 dell’Apocalisse, ha accompagnato la meditazione che mons. Angelo De Donatis, vicario di papa Francesco per la Diocesi di Roma, ha offerto ai partecipanti del ritiro di Avvento dell’ufficio liturgico del vicariato, svoltosi sabato mattina all’interno della Basilica di San Giovanni in Laterano.

L’intervento del vicario ha chiuso una mattinata iniziata con la celebrazione e poi l’adorazione eucaristica, per una basilica affollata di operatori della liturgia, accoliti, lettori e ministri straordinari dell’eucarestia.

Mons. De Donatis durante la meditazione

«Mi sembrava bello all’inizio di questo tempo di avvento rafforzarci un po’ nella speranza -, ha sottolineato mons. De Donatis –  ne abbiamo tutti bisogno. Custodiamo questa immagine della Chiesa pellegrina nel deserto che sperimenta ogni giorno insieme alla fatica del cammino la tenerezza dello sposo che le dona sé stesso come cibo».

 

 

 

Ascolta l’intervento del vicario nella puntata di In Diocesi andata in onda lunedì 27 novembre.

Padre Giuseppe Midili, direttore dell’Ufficio Liturgico del vicariato nella sua omelia ha esortato i fedeli: «A testimoniare agli altri la bellezza della vita cristiana, la bellezza del credere e del vivere secondo il Vangelo, nonostante la fatica di interfacciarsi davanti al dolore, ci deve accompagnare la consapevolezza che Dio si prende cura di ciascuno di noi e non dimentica mai nessuno dei suoi figli».

Sussidi in preparazione del Natale

Padre Giuseppe Midili durante la celebrazione eucaristica

Il periodo dell’Avvento come tempo di attesa e di accoglienza in preparazione del Natale. Per farlo al meglio l’Ufficio Liturgico della Diocesi di Roma ha messo a disposizione alcuni sussidi con schemi da adottare nelle cerimonie che si svolgeranno nelle parrocchie e che verranno inviati ai parroci via email.

 

I tre ausili saranno consultabili direttamente sul sito dell’ufficio. Tra quelli che segnaliamo c’è una iniziativa che si può definire di “liturgia domestica”, da adottare in preparazione delle quattro domeniche di Avvento e pensata soprattutto per le famiglie. «È un modo di proporre ad ogni nucleo familiare una sorta di preparazione all’Eucaristia domenicale», spiega padre Midili, che sottolinea come questo momento debba essere vissuto con gioia, come una festa.

 

 

Il modello proposto è quello della meditazione e proclamazione del passo del Vangelo della liturgia per la domenica successiva, da svolgere in famiglia in un giorno più comodo per il nucleo familiare. Dopo la meditazione, viene chiesta una sosta intorno alla corona di Avvento, al fine di mettere Dio al centro della propria vita.