Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Radiopiù Notizie

12:00 12:03

Show attuale

Radiopiù Notizie

12:00 12:03

Background

Aperidea. Siamo sempre responsabili?

Scritto da il 21 Gennaio 2019

Essere responsabili, lo siamo sempre? Questa la domanda al centro di questa settimana della rubrica Aperidea, a cura di padre Gaetano Piccolo Sj.

Nella parabola del Samaritano, che leggiamo nel Vangelo di Luca, c’è una provocazione a cui nessuno può sottrarsi: Gesù descrive l’esitazione di un sacerdote e di un levita davanti a un uomo in difficoltà. Si tratta di due persone che hanno a che fare con il culto e che dovrebbero fermarsi quanto meno per motivi religiosi davanti alle difficoltà di una persona. Essi invece fingono di non vedere. Non si lasciano toccare. A differenza del sacerdote e del levita, dice Gesù, un samaritano che percorreva la stessa strada, ma che certamente non proveniva dà Gerusalemme per motivi religiosi, dal momento che i samaritani celebrano il loro culto sul Garizim, si ferma.

Questa immagine è fortemente provocatoria: Gesù vuole dire che fermarsi davanti all’altro non è questione di religiosità o di ideologia o di filantropia. Fermarsi davanti all’altro è questione di umanità. In altre parole non puoi farne a meno, se non venendo meno alla tua umanità.

Ascolta l’intera puntata di Aperidea, andata in onda lunedì 21 gennaio

 

In questo senso, Lévinas diceva: la responsabilità per l’altro mi incombe. Noi non scegliamo di essere responsabili davanti a un altro, chiunque egli sia, noi lo siamo. L’altro ci interpella inevitabilmente con la sua presenza. L’altro, dice sempre Lévinas, è uno straniero non voluto nel mio mondo. L’altro entra inevitabilmente dentro il mio spazio, e io ne divento responsabile. Per questo vorremmo eliminarlo, perché l’altro ci crea inevitabilmente disagio, ci interpella, ci scomoda.

La parola responsabilità viene da rispondere. E noi non possiamo fare a meno di rispondere. La nostra prima mossa non è mai una domanda, perché siamo chiamati alla vita. La prima parola non è mai nostra. Veniamo sempre dopo qualcuno. Per questo, ciò che ci caratterizza più propriamente è essere interpellati per dare una risposta. La nostra vita è fin dall’inizio un invito a rispondere. Ecco perché non ci possiamo sottrarre alla responsabilità.

Anche Bonhoeffer diceva che solo chi vive per qualcuno, vive responsabilmente, ossia vive. Molti atteggiamenti denunciano il tentativo diffuso di sottrarci a questa responsabilità che qualifica la nostra umanità: tendiamo ad abdicare la nostra responsabilità consegnandoci al leader carismatico, politico o religioso. Tendiamo a chiedere ad altri di decidere per noi. Altre volte temporeggiamo, ci prendiamo tempo, lasciando che la vita decida per noi.

La realtà invece continuamente ci interpella. La realtà è generosa e ci affida sempre un compito, come ricordava Viktor Frankl. Essere responsabili vuol dire aprire gli occhi per vedere il compito che la realtà ci sta consegnando, l’appello a cui ci viene chiesto di rispondere, il senso del momento che stiamo vivendo.

Esercizio: qual è il compito che oggi la realtà ti sta affidando? In che modo stai rispondendo o potresti rispondere?


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT