venerdì , 15 dicembre 2017

Aifo, ‘Il miele della solidarietà’ per i malati di lebbra

Domenica 31 gennaio, in occasione della 63esima giornata mondiale dei malati di lebbra,  in oltre 700 piazze italiane, i volontari dell’Aifo (Associazione italiana Amici di Raoul Follereau), insieme alle parrocchie, venderanno il Miele della solidarietà”. I vasetti del miele ed i sacchetti di iuta che li contengono provengono dal circuito del commercio equo e solidale. Il ricavato servirà a finanziare i progetti promossi dall’ associazione nel mondo.

Secondo i dati diffusi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, emersi da ricerche condotte in Africa, America, Mediterraneo Orientale, Sud Est Asiatico e Pacifico Occidentale, alla fine del 2014, sono stati diagnosticati oltre 200mila nuovi casi di lebbra.

La giornata mondiale dei malati di lebbra fu istituita nel 1954 da Raoul Follereau, scrittore, poeta e giornalista francese che per il suo impegno nella lotta alla lebbra fu definito “apostolo dei lebbrosi”. L’Aifo, con il sostegno di tantissimi italiani, contribuisce dal 1961, alla cura di oltre un milione di malati di lebbra, soprattutto nelle regioni a basso reddito.

Check Also

Fotosocial. Torna il concorso fotografico delle Acli di Roma

Torna per il terzo anno Fotosocial il concorso fotografico delle Acli di Roma. Torna l’appuntamento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X