Accoglienza senzatetto Roma. Il dono di Humana 

Accoglienza senzatetto – Roma Capitale ha ricevuto in dono dall’organizzazione di cooperazione internazionale Humana People To People Italia 4250 coperte provenienti da 5mila contenitori dislocati in 1200 comuni e 49 province. “Siamo felici di poter dare un contributo in questi giorni di grave emergenza freddo”, ha detto la presidente Ulla Carina Bolin.

“Un’azione di solidarietà resa possibile dalle donazioni effettuate dai cittadini in tutto il Paese”. Questo il commento, invece,  dell’Assessore alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Laura Baldassarre. “Stiamo assistendo – ha precisato – a una vera e propria gara di solidarietà e a una preziosissima sinergia tra istituzioni, cittadini, operatori, volontari, organizzazioni e associazioni. Il contributo di tutti è indispensabile e sta mostrando l’importanza di una comunità coesa e solidale”.

Le coperte saranno ora stoccate e impacchettate da 20 migranti volontari, ospitati presso i centri Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) di Roma.

Cento nuovi posti per i senza dimora

Si sono poi aggiunti cento nuovi posti per i senza dimora tra Macro (il museo civico di via Reggio Emilia), dove ce ne sono 10, e alcuni impianti sportivi destinati, per l’occasione, a un uso solidale. Si tratta del Centro Paralimpico delle Tre Fontane (50 posti), Roma Uno Centro Sportivo (20 posti) e Centro Federale F.I.B. Bocciodromo (20 posti).

Dall’inizio dell’allerta meteo a oggi sono stati, poi, attivati 600 posti aggiuntivi per la notte, che si sommano al circuito ordinario e al Piano Freddo (381 posti). Intanto la Sala Operativa Sociale con il supporto della Polizia Locale, sta coordinando le operazioni di accoglienza delle persone che vivono in strada, nel tentativo di convincerle ad accettare il ricovero notturno e accompagnandole presso le strutture.