8 dicembre, festa dell’adesione di Azione Cattolica

0

8 dicembre, Festa dell’adesione: ad InformAC raccogliamo il messaggio della Presidente dell’AC di Roma, Rosa Calabria, e di alcuni aderenti.

 

L’8 dicembre, giornata in cui la Chiesa celebra la solennità dell’Immacolata concezione di Maria, l’Azione Cattolica sceglie di vivere la festa dell’adesione, cioè il rinnovo del proprio a Cristo e alla Chiesa attraverso il al servizio a questa Associazione: migliaia di adulti, giovani e bambini in tutte le diocesi italiane ed europee ricevono in questa giornata la tessera dell’adesione, che non è solamente un simbolo, bensì «un legame ufficiale pubblico di tutti gli aderenti dell’AC che vivono la stessa finalità apostolica e la stessa missione di Gesù»: queste le parole di Rosa Calabria, Presidente diocesana dell’Azione Cattolica di Roma, la quale nel suo messaggio in occasione dell’8 dicembre saluta tutti gli aderenti e i simpatizzanti dell’Associazione, augurando loro di poter continuare a scoprire, di giorno in giorno, la bellezza dell’essere parte di una grande famiglia.

Ascolta l’intera puntata di InformAc, andata in onda giovedì 6 dicembre 

Nello Statuto dell’Azione Cattolica, si legge che appartenere all’AC italiana vuol dire aderirvi per cercare, meditare, maturare la propria vocazione alla santità: Agnese Palmucci ha intervistato, per questa puntata di InfomAc, due aderenti per poter spiegare, attraverso la loro testimonianza, il servizio quotidiano in Azione Cattolica. Il primo è Giuseppe Di Sabatino, Segretario dell’AC di Roma, il quale racconta della sua prima adesione, che risale al 1996/1997: tuttavia, la festa dell’adesione, dopo tanti anni, non è diventata per lui uno stanco rituale, ma continua ad essere ciò che per tutti i cristiani è la messa domenicale, cioè l’essere una famiglia che si incontra per festeggiare il ad un progetto che Dio ci regala. Ricorda poi con affetto l’aderente Giovanna Moscato, che nel 2014 ci ha lasciati: «A lei è dedicata l’Associazione parrocchiale in cui prestava il suo servizio – dice – e, per me, Giovanna resta una figura importante perché mi ha avvicinato al servizio parrocchiale e a quello diocesano». C’è poi l’intervento di Chiara (20 anni) che quest’anno per la prima volta aderisce all’Azione Cattolica: «Frequento l’Associazione da poco, che mi è stata consigliata da un amico sacerdote -. dichiara – Da tempo, infatti, ero alla ricerca di un gruppo per un cammino di fede. Mi ha colpito da subito l’accoglienza calorosa che ho ricevuto e in questo ho visto la presenza di Cristo: ora ho dei nuovi amici con cui poter crescere nella fede e so che, se in un gruppo Cristo è al centro, si possono superare tutti i momenti di difficoltà assieme».

Mettersi al servizio, rispondere alla chiamata del Signore, esserci gli uni per gli altri come in famiglia: ecco dunque alcuni ingredienti per capire il significato dell’8 dicembre per l’Azione Cattolica, che a Roma il prossimo anno celebrerà la nascita del primo circolo avvenuta nel 1869; 150 anni di storia sono un ulteriore motivo per festeggiare e pregustare i futuri eventi che verranno organizzati per l’occasione.

 

Appuntamenti e news

Vi indichiamo, tra le iniziative dell’AC, quella di sabato 15 dicembre: l’Azione Cattolica della parrocchia di Santa Francesca Cabrini organizza un ritiro di Avvento dalle 9.30 alle 15.00 circa. Guiderà la giornata Padre Gabriele Beltrami, missionario IMG 20181206 081326 1 300x215 - 8 dicembre, festa dell’adesione di Azione Cattolicascalabriniano già intervenuto all’incontro dei lunedì formativi, il 5 novembre scorso. Il tema affrontato nell’incontro di sabato sarà “Accogliere: stile di vita del cristiano”.Da segnare in agenda anche il 16 dicembre: il gruppo Adulti della parrocchia di San Giuseppe Artigiano organizza sul sagrato della chiesa un mercatino di natale, a partire dalle 9.30 per tutta la giornata; il ricavato sarà devoluto in beneficienza.