Progetto accoglienza invernale: al via il Piano Freddo a Trastevere

Un posto al coperto dove dormire durante le fredde ore notturne. Un pasto caldo a cena e la colazione al mattino. Ma anche un insieme di servizi socio sanitari. È il Progetto accoglienza invernale realizzato dal Municipio Roma I Centro con il Centro Regionale Sant’Alessio, insieme alle Acli di Roma e Provincia e alla Croce Rossa di Roma.

Il cosiddetto Piano Freddo ha preso il via in una struttura residenziale a Trastevere, resa disponibile dal Fondo Sant’Alessio. Composta da tre grandi appartamenti, è perfettamente attrezzati per l’accoglienza. Ciò facilita “sicuramente l’aiuto per alcune tipologie che presentano problematiche specifiche, come i nuclei familiari e le donne sole”, hanno assicurato Sabrina Alfonsi, presidente del Primo Municipio, ed Emiliano Monteverde, assessore municipale alle Politiche sociali.

Sono 25 i posti garantiti ogni notte, per 75 giorni, a partire dalle ore 18.00.

Le attività di accoglienza con Acli e Croce Rossa

Assistenza sanitaria, sociale, psicologica, legale, orientamento al lavoro, servizio di esigibilità dei diritti. Sono queste alcune delle attività previste dal progetto accoglienza.

“Questo è un passo nella direzione giusta”, ha dichiarato a proposito Debora Diodati, presidente della Croce Rossa di Roma. “La sinergia tra associazioni del volontariato e istituzioni può portare a unire gli sforzi per provare a fare del bene nel migliore dei modi. Coi i nostri volontari  – ha fatto ancora presente – siamo sulle strade durante tutto l’anno. Conosciamo da vicino un fenomeno a cui va data una risposta concreta”.

E a proposito della attività di accoglienza ha aggiunto Lidia Borzì, presidente delle Acli di Roma e provincia: “Il nostro impegno prevede anche la distribuzione dei pasti sostenendo anche il contrasto allo spreco”. Un impegno reso possibile anche attraverso una rete di hotel e ristoranti di Roma “che hanno scelto di aiutarci e i forni che aderiscono al progetto il pane A Chi Serve 2.0”. 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here