Riconciliazione, Papa Francesco: ‘Una sincera penitenza per risorgere dalla cadute’

Lo scorso 17 marzo, Papa Francesco ha presieduto la liturgia penitenziale nella Basilica di San Pietro. Il rito della riconciliazione si è svolto nel pomeriggio del 3° venerdì di Quaresima, proprio a pochi giorni dell’iniziativa ’24 ore per il Signore’.

Come di consueto, il pontefice, dopo la lettura del Vangelo, si è inginocchiato per confessarsi. Dopodiché ha ascoltato e assolto a sua volta sette penitenti laici, tra cui tre uomini e quattro donne. Non c’è stata nessuna omelia ma solo una preghiera: “Fa’ che mediante una sincera penitenza”, ha detto il Santo Padre, “risorgiamo dalle nostre cadute”.

 

Riconciliazione, come essere dei buoni confessori

Sempre venerdì scorso, il Pontefice ha incontrato i partecipanti al Corso annuale sul Foro interno promosso dalla Penitenzieria Apostolica. E proprio in quella circostanza, Il Papa ha segnalato 3 aspetti fondamentali per essere, così come il corso si propone, dei buoni confessori. Innanzi tutto essere “veri amici di Gesù Buon Pastore”. Occorre essere poi un uomo dello Spirito, del discernimento. Infine, bisogna trasformare il confessionale in luogo di evangelizzazione e formazione.

“Confessare è priorità pastorale” ha precisato Francesco. Al bando dunque quei cartelli do ve si legge: “Si confessa soltanto lunedì, mercoledì dalla tal ora alla tal ora”. “Si confessa ogni volta che te lo chiedono”, perché il cuore di Dio è sempre aperto. E ancora a proposito del rito della riconciliazione, il Santo Padre ha spiegato che “il confessore non fa la propria volontà e non insegna una dottrina propria”. È, invece, chiamato, continua “a fare sempre e solo la volontà di Dio, in piena comunione con la Chiesa, della quale è ministro, cioè servo”.

E qui entra in campo il discernimento. “Il discernimento educa lo sguardo e il cuore, permettendo quella delicatezza d’animo tanto necessaria di fronte a chi ci apre il sacrario della propria coscienza per riceverne luce, pace e misericordia”.

Check Also

Papa Francesco apre il Convegno Diocesano. Protagonisti genitori e figli adolescenti

Uno sguardo ancora rivolto alla famiglia, ed in particolare all’educazione dei figli adolescenti e ai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Clef two-factor authentication
X