‘100 presepi’ torna nelle Sale del Bramante

Come tradizione, al via fino al prossimo 8 gennaio, nelle Sale del Bramante, la mostra ‘100 Presepi‘. A inaugurarla il ministro per le Riforme costituzionali Maria Elena Boschi e monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita il quale ha sottolineato che “il Natale viene per cambiare i cuori e per cantare la pace, con un amore così grande nonostante le nostre durezze, affinché il nostro cuore non sia di ghiaccio ma si riscaldi”.

Presenti alla cerimonia inaugurale anche i bimbi della Scuola Giuseppe Mazzini di Roma che, nella Basilica di Santa Maria del Popolo, hanno dato vita al presepe vivente “Ad Amatrice scocca la Mezzanotte Santa” in aiuto alle popolazioni terremotate di Amatrice ed Accumoli.

Quest’anno sono circa 150 le realizzazioni artigianali esposte nella mostra ‘100 Presepi’, provenienti da 13 regioni italiane e da 40 Paesi esteri. Diversi i materiali usati: dai più preziosi come la ceramica, il cristallo, il rame, la seta, la madreperla, a quelli pià semplici come la terracotta, la resina, il gesso o l’argilla. La creatività, come al solito, fa da padrona. Alcuni dei presepi sono infatti costruiti con la pasta e il riso. Altri con bicchieri e piatti di plastica. Altri ancora con lana, i ventagli e conchiglie.

Check Also

Università Europea di Roma: “Con i vostri occhi, con le nostre mani” in mostra

Università Europea di Roma. “Con i vostri occhi, con le nostre mani”. È l’esposizione, con ingresso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X